Revenge porn - revengeporn

Che il genere umano stia diventando sempre più stupido, è un dato di fatto.
Un po' perché nella società odierna non abbiamo più bisogno dell’intelligenza per sopravvivere, perciò questa si sta estinguendo.
È vero che stiamo diventando tutti più stupidi? 

Un po' per colpa di sostanze chimiche che "assumiamo" ogni giorno, detti interferenti endocrini, molecole capaci di agire sullo sviluppo del cervello fino a comprometterne il quoziente intellettivo.
Le molecole che perturbano la tiroide sono nei prodotti più usati tutti i giorni. 

Non c'è quindi da stupirsi se spesso ci si trova ad avere a che fare con comportamenti idioti:
da imbecilli non possiamo aspettarci altro che comportamenti imbecilli.

In certe situazioni è tutto sommato facile individuare gli idioti, ad esempio quando si percorre un'autostrada: statisticamente è più facile incontrare cretini tra chi si trova al volante di SUV, berline e Station Wagon di marca AUDI rispetto a chi guida altre marche di auto (anche domenica ho avuto un paio di esempi...sono fatti con lo stampino...peccato non avere una videocamera per mostrare le prove) ma in altre...

Tra i vari comportamenti che oggi, purtroppo, sono molto frequenti e che trovo digustosi, al punto che passerei allegramente il tempo a torturare i pezzi di merda che se rendono protagonisti, c'è il revenge porn.

Dicesi revenge porn la "condivisione pubblica di immagini o video intimi tramite Internet senza il consenso del/della protagonista degli stessi".

Patetici sfigati del cazzo, adulti solo all'anagrafe, che per vendicarsi del fatto che, ad esempio, sono stati lasciati, diffondono immagini o video "hard" della loro ex senza, ovviamente, il consenso.

In un mondo perfetto a nessuno verrebbe in mente di fare una cosa tanto ignobile; in un mondo imperfetto, la legge punirebbe severamente chiunque si macchiasse di tale colpa.
In Italia, paese del "quarto" mondo, a nessuno importa un cazzo se una donna viene ricattata con foto o video che la vedono protagonista...anzi, la si colpevolizza:
"colpa sua...non doveva girare certi video".
Un po' come quando si accusa le donne che vengono stuprate di andare vestite in modo troppo provocante.

Ho letto un articolo interessante:
Contro il Revenge Porn: voi non ci fate paura! 
Nove consigli per le ragazze ricattate

In breve, non siete voi a dover essere prudenti ma il pezzo di merda che non deve pubblicare le foto e video senza il vostro consenso.
Il sexting lo facciamo tutti e non è un reato:
non sentitevi in colpa...non avete fatto nulla di male.
Dovesse capitare, cercate un supporto, soprattutto tra donne: ci sono centri antiviolenza ai quali potete rivolgervi e che vi potranno aiutare.

Ciò che conta è che non dovete vergognavi.
Ripeto, voi siete padrone del vostro corpo ed avete il diritto di mostrarlo a chi volete e quando volete; ma nessuno può mostrare le vostre foto a chi vuole senza il vostro consenso.
Ricordatelo.

Cunny Honey - The Cunnilingus Addiction

N!K☯️

Una volta noto come "The Cunnilinguist", ha deciso di cambiare nick per non generare aspettative a donne dalla vita sessuale poco entusiasmante

Nessun commento:

Posta un commento