Il tradimento secondo The Cunnilinguist

Eppure sono convinto che il tradimento non sia così una brutta cosa, purché si seguano alcune semplici regole.

Prima regola: non farsi beccare e, soprattutto, non confessare il tradimento al partner.
Come recita un vecchio adagio "occhio non vede, cuore non duole": farsi scoprire oppure raccontare tutto farebbe soffrire l'altra persona, pezzi di merda senza cuore!

Seconda regola: se volete avere una relazione extra sappiate che la "fatica" è doppia.
In altre parole, o siete in grado di far stare bene entrambe oppure lasciate perdere e quando avete carenza di dopamina, fatevi una sega oppure andate con le escort (a loro importa un cazzo se godono o meno dato che le pagate...).

Terza regola: non mi viene in mente una terza regola... Credo bastino le due sopra.

Nella coppia la passione a letto non dura per sempre:
dopo un anno inizia a calare.
(Sesso, quanto dura la passione?)
Se cala in modo proporzionale per entrambi nessun problema ma se ad uno dei due rimane la voglia è un casino.

Immaginate una donna che ancora ha voglia di essere stantuffata da un bel cazzo mentre il marito trova più stimolante restaurare scarpiere:
lei cercherà di stuzzicarlo con lingerie sexy, masturbandosi con un salame gentile e lui niente.
Lo trascinerà da un terapista di coppia facendolo sentire un malato ma quel poverocristo non rompe il cazzo a nessuno, vuole solo restaurare quelle fottute scarpiere...perché gli dovete cagare il cazzo?
Finirà che lui si sentirà inadeguato, perderà autistima, sicurezza, discussioni e litigi aumenteranno...
Non sarebbe stato meglio trovarsi un amante con il quale fare dell'ottimo sesso invece di rompere i coglioni al marito?

E quello che vorrebbe scopare il culo della propria donna ma lei non vuole?
Meglio punzecchiarla ogni volta, magari sminuirla nella sua femminilità tentando così di estorcerle l'anal oppure fare con lei il sesso che desidera e con l'amante realizzare le proprie fantasie?

Se col partner si sta bene, se è una persona intelligente, simpatica e non presenta disturbi mentali (sapete anche voi quanto sia difficile oggi trovare una persona sana di mente) vale la pena rischiare di mandare tutto in vacca solo perché a lui non piace leccarla o lei non vuole fare una cosa a tre?
Certo, se ne parla...ma se dall'altra parte si riceve un "no", non serve insistere o discutere: facendolo si ottiene solo che il partner si risenta criticato, messo in discussione.

Ecco, quindi, che il tradimento può diventare fondamentale per una vita di coppia felice, a patto di soddisfare le due semplici regolette di qualche riga fa.

Ah, nel caso in cui il vostro lui non ami praticarvi il cunnilingus, oppure lo faccia malvolentieri e con scarsi risultati, io sono The Cunnilinguist: chevvelodicoaffare...

Cunny Honey - The Cunnilingus Addiction

Nessun commento

Powered by Blogger.