Citazioni sul Capodanno - Antonio Manzini

Capodanno nella lista di Rocco Schiavone veniva al terzo posto delle peggiori date del calendario.
Dovere per forza andare da qualche parte a fare il conto alla rovescia, stappare la bottiglia, urlare auguri a squarciagola e fingere di divertirsi e essere sereno.
E poi c'erano i botti.
Nel suo personalissimo codice la pena per i costruttori e i fruitori dei fuochi di Capodanno andava da un anno di reclusione ai lavori forzati in una miniera in Cile, in base ai botti che utilizzavano, al rumore che provocavano e ai soldi che riuscivano a sprecare in sei minuti.
Gente che lesina sulla frutta e la verdura tutto l'anno per poi scoppiare centinaia di euro in pochi minuti ferendosi, facendosi danni, spaccando oggetti e coglioni, lui la detestava.
Il primo gennaio invece era uno dei giorni più belli dell'anno.
Nessuno per le strade, nessuno nei negozi, tutti a dormire gonfi di cibo e vino da supermercato, con le bocche secche e le orecchie che ancora fischiano per la musica a palla e i tricchetracche sul balcone.
E lui solo, a Ostia a passeggiare sulla spiaggia.

Cunny Honey - The Cunnilingus Addiction
pornpics.com 

Nessun commento

Powered by Blogger.