Camminare fa bene; scopare, molto di più

Tra le tante cagate spacciate per saggezza popolare possiamo annoverare senza alcun dubbio i "giorni della merla", ovvero il periodo tra il 29 ed il 31 di gennaio che, da tradizione, sono i più freddi dell'anno.

Leggenda vuole che i giorni di fine gennaio prendano il nome da una merla bianca che si rifugiò dentro un camino per sfuggire al gelo:
dopo tre giorni uscì dal comignolo, completamente nera.
Da allora tutti i merli sono neri.
La tradizione attribuisce alla "Merla" anche la capacità di prevedere l’andamento delle stagioni successive:
se i 3 giorni saranno freddi, la primavera sarà calda e soleggiata, in caso contrario, la primavera tarderà a manifestarsi.
Per approfondire: i giorni della Merla.

In realtà la merla morì arsa viva appena entrata nel camino ma non sembrava carino dirlo ai bambini e allora hanno inventato questa cagata che ci tormenta ancora oggi.

E comunque, merle a parte, in questo periodo fa freddo (a meno di non essere alle Mauritius) e si sta bene in casa, al calduccio, sorseggiando una cioccolata calda mentre si legge un libro o si guarda la propria serie TV preferita.

Eppure, secondo gli "esperti" dovremmo uscire a camminare anche se fa molto freddo perché...fa bene.

"La tendenza a restarsene al chiuso quando fa freddo è naturale - osserva John Sharp, psichiatra specialista del 'disturbo affettivo stagionale' (Sad) al Beth-Israel Deaconess Center di Boston - ma non è una buona ricetta per sentirsi meglio".

Secondo questi imbec...ehm..."esperti", sforzarsi di uscire a fare una camminata veloce, possibilmente nella natura e nonostante le temperature gelide, migliora le funzioni immunitarie e l'umore.

Per saperne di più:
camminare fa bene anche se fa molto freddo, i cinque motivi

La domanda che mi pongo, io che non sono né un esperto né uno psichiatra, è:
perché, caro il mio John Sharp, devo uscire con sto freddo a gelarmi il culo camminando nella natura, col rischio di essere sbranato da un branco di lupi affamati o stuprato da uno Yeti, quando posso starmene in casa, al caldo, a godermi una bella scopata ed ottenere gli stessi benefici?

Il buon sesso dona longevità, contrasta la depressione facendo diminuire l'ansia ed aumentando il buonumore, è un farmaco naturale che aiuta a combattere mal di testa e dolori muscolari, fa bruciare calorie (con tre rapporti sessuali a settimana si bruciano 15mila calorie ogni anno senza muoversi da casa) ed è un ottimo antistress.

Quindi amiche, non date retta a psichiatri cazzoni che vi dicono di uscire al freddo perché camminare fa bene:
scopare fa decisamente meglio ed in più lo fate al caldo.

Cunny Honey - The Cunnilingus Addiction


Nessun commento

Powered by Blogger.